Franciacortando: festa in Franciacorta!

mercoledì 18 giugno 2014

In una domenica di inizio estate cosa c'è di meglio di una festa in un castello tra i vigneti della Franciacorta dove gustare vino, il Franciacorta appunto, e appetitosi cibi di strada preparati da chef stellati e chef della zona? Un’occasione imperdibile per qualsiasi enogastro appassionato! 
Questo l'evento previsto lo scorso weekend per la seconda giornata dell'edizione 2014 di Franciacortando, promossa da Strada del vino Franciacorta e dal Consorzio del Franciacorta ed organizzata da Ezio Zigliani. Tema di quest’anno lo street food.
In programma per sabato un percorso a tappe in questo verde territorio della provincia di Brescia a ridosso del lago d’Iseo ricoperto da vigne, delimitato da dolci poggi, pieno di borghi storici e costellato di cantine. 7 il numero che ha contraddistinto questa manifestazione: 7 località suggestive, 7 chef stellati provenienti da tutta Italia (Igles Corelli, Christian e Manuel Costardi, Giuseppe Iannotti, Aurora Mazzucchelli, Davide Scabin, Emanuele Scarello e Marco Stabile) insieme a 7 chef locali, 7 temi a distinguere ed animare le tappe (baby, books, green, kitchen, music, social, sport). E per concludere in bellezza 7 cene gourmet realizzate a quattro mani dalle coppie di chef in 7 noti ristoranti o i menù tipici di agriturismi e trattorie di Ristotour.
Ci si può spostare a piedi, in bicicletta, a cavallo, in autobus: insomma, ce n'è per tutti i fisici! 
E domenica tutti al Castello Fassati di Passirano. 


Chiamati qui a raccolta gli chef, sistemati uno a fianco all’altro, impegnati a preparare le ricette ideate per Franciacortando. Ed ai magnifici 7 si è aggiunto il re del fritto napoletano Pasquale Torrente. Io ho sentito il richiamo delle origini ed ho scelto prima salsiccia e friarielli fusion, contenuti in un gustosissimo panino, di Giuseppe Iannotti  poi fragranti e golose zeppola e graffe del pasticciere Armando Palmieri. Tutto accompagnato da una bollicina versatami da una gentilissima sommelier prodiga di spiegazioni sulle etichette disponibili. 



Ed ho respirato l’atmosfera che mi aspettavo: allegra e frizzante, solare nonostante il meteo sfavorevole. Merito di chef, organizzatori ed appassionati presenti: gente divertente e divertita, con la pancia piena ed i bicchieri in mano. In sottofondo un piacevolissimo accompagnamento musicale.




Sia sabato che domenica cantine aperte, da visitare scoprire e degustare. Magari aggregandosi ad altri curiosi di cose buone e conoscenze nuove come me. 
Una festa riuscitissima!

4 commenti:

  1. Ciao Anto!!!! Complimenti per tutto e sono certa che questo sarà il primo di tanti racconti tra cibo, bollicine e tante tante avventure :-).

    Baci Manu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Manu! E grazie per il sostegno in questi mesi di incertezza se fare o non fare...Come vedi, mi sono messa in viaggio!

      Elimina
  2. Antonella.cosa ti si puo' augurare se non proseguire su questa strada con la solarita'e curiosita' che da sempre ti contraddistinguono. Attendo presto altri tuoi post per assaporare interessanti e stimolanti esperienze e viverle tramite i tuoi occhi. Un abbraccio Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Sara! Non so dove arriverò, intanto mi sono messa in viaggio!

      Elimina